informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come fare una scheda libro: indicazioni e consigli

Commenti disabilitati su Come fare una scheda libro: indicazioni e consigli Studiare a Bologna

Sei alla ricerca di consigli su come fare una scheda libro?

Sei nel posto giusto: in questa guida ti spiegheremo come si fa una scheda libro e in che modo può esserti utile per perfezionare il tuo studio.

La scheda libro è un elemento imprescindibile per avere a portata di mano tutti i concetti che riguardano un testo. Per scheda di un libro intendiamo, infatti, una sorta di recensione approfondita che tocca diversi elementi, dalla trama ai personaggi.

Per fare una scheda di lettura efficace e davvero utile al tuo studio, continua nella lettura: vediamo ora come fare una scheda libro in pochi, semplici passaggi.

Quello che devi fare per costruire una scheda di lettura efficace

Dalle schede libro già pronte alla costruzione della struttura di un libro, vediamo in che modo questi strumenti di semplificazione possono agevolarti nello studio e come fare per elaborarli.

Definizione di scheda libro

Prima di vedere come fare una scheda libro, cerchiamo di dare una definizione di questo strumento e di capire come e perché è funzionale allo studio.

Come abbiamo accennato, una scheda libro è una sorta di recensione schematizzata, divisa in diversi punti. Si tratta di un compito piuttosto complesso, che va oltre la semplice recensione o analisi del testo.

Per fare la schedatura di un libro, è necessario prima leggerlo approfonditamente, per comprendere tutti i passaggi che lo caratterizzano e carpire le informazioni per la compilazione corretta della scheda.

Una volta letto il testo, è importante individuare tutti i punti chiave da annotare nella scheda libro, che descriveremo nel dettaglio nei prossimi paragrafi.

Ad ogni modo, la scheda di un libro ti servirà per:

  • Studiare più velocemente: avere scheda libro già fatte è utile per studiare in modo veloce ed efficiente e ridurre l’investimento di tempo;
  • Ripassare con metodo: grazie ad una scheda libro, anche ripassare diventa più semplice, perché basta sfruttare le informazioni contenute nel documento;
  • Offrire al docente una dimostrazione concreta di aver letto il libro: la scheda libro attesta il tuo impegno nella lettura e nella comprensione del testo. Senza questi due passaggi, infatti, sarebbe impossibile compilare una scheda libro credibile.

Leggi anche – Come scrivere un articolo scientifico: la nostra guida

Come si compone una scheda libro

Se vuoi imparare come fare una scheda libro, la prima cosa da sapere è che questa ha una struttura specifica, che devi seguire necessariamente al fine di compilare un documento coerente con gli obiettivi che deve perseguire.

struttura libro

All’interno della scheda del libro non possono assolutamente mancare elementi come:

  • Autore, titolo e Casa Editrice: il primo passo per capire come si fa una relazione di un libro sotto forma di scheda è annotare titolo e autore, aggiungendo anche qualche nota biografica particolarmente significativa, se utile alla comprensione del testo. Indica anche la casa editrice che ha pubblicato il libro;
  • Città e anno di pubblicazione: utili per contestualizzare a livello storico e sociale l’opera che stai schedando. Specificando questi parametri, infatti, sarà possibile comprendere anche le possibili ragioni che hanno spinto l’autore all’azione, nonché gli eventuali retroscena dell’opera;
  • Genere del libro: qui dovrai indicare se si tratta di una poesia, una prosa, un’opera teatrale o altro. Specificare il genere letterario è molto importante per inquadrare meglio trama e scelte stilistiche dell’autore;
  • Personaggi: questa parte è fondamentale se vuoi capire come fare una scheda libro davvero efficace. Questa parte della scheda è destinata all’analisi dei personaggi principali, tra cui il protagonista, specificando caratteristiche fisiche, carattere e comportamento. Oltre a questo, è importante specificare il ruolo di ciascun personaggio, primario o secondario che sia, e indicare in che modo viene descritto dall’autore;
  • Spazio: questa parte fa riferimento ai luoghi che fanno da sfondo alla storia. Per capire come si fa una scheda libro, è importante compilare bene questa parte indicando location, città o luogo principale della vicenda;
  • Tempo della Storia e Tempo del Racconto: qui si fa riferimento a fabula e intreccio;
  • Tematiche chiave: qui dovrai scrivere tutti i temi trattati all’interno del testo, in relazione ad ambienti e interpreti;
  • Trama: questa parte è riservata alla trama del libro, descritta in modo generico e assolutamente oggettivo;
  • Commento: parte dedicata all’aggiunta di un commento oggettivo ai fatti narrati;
  • Stile e tecniche narrative: qui dovrai descrivere lo stile e le tecniche narrative mettendo in evidenza l’eventualità di utilizzo di un linguaggio particolare o la presenza di sequenze narrative descrittive.

Best practice e errori da evitare

Per capire come fare una scheda libro, occorre rispettare una serie di regole e prassi utili per la realizzazione di un documento di qualità e coerente con i compiti a cui deve assolvere.

In generale, le regole d’oro per scrivere una buona scheda di un libro sono:

  • Utilizza un linguaggio chiaro, privo di tecnicismi troppo arditi. La semplicità, specie nella redazione di documenti di questo tipo, premia sempre;
  • Controlla sempre, prima di consegnare la tua scheda libro al Professore, eventuali errori grammaticali o di sintassi;
  • Trova sempre riscontro nel libro alle informazioni inserite nella scheda. Riportare informazioni veritiere è un fattore imprescindibile;
  • Aggiungi commenti personali dove richiesto e solo se necessario;
  • Non copiare assolutamente da schede libro già pronte sul testo che stai leggendo, perché non potresti verificare le informazioni riportate e, soprattutto, non ne trarresti nessun vantaggio per la tua formazione.

 

Scheda libro VS recensione

Ora che abbiamo visto come fare una scheda libro, vediamo in che modo questa si differenzia da una recensione e in quali casi la recensione è lo strumento migliore.

Come abbiamo detto, la scheda libro è una sorta di riassunto schematizzato del testo che stai leggendo. La recensione di un libro consiste nella redazione di un testo in cui, attraverso un riassunto e un commento personale, si esprime il proprio pensiero sull’opera.

La recensione, dunque, si addentra molto più nel personale e richiede la scrittura di un’opinione sul testo, positiva o negativa che sia.

Tuttavia, anche la recensione segue un modello ben preciso per la sua redazione, che possiamo sintetizzare brevemente in questi punti:

  • Dati sull’opera analizzata, come titolo, anno di pubblicazione, nome della casa editrice
  • Cenni biografici sull’autore;
  • Breve panoramica sul suo stile, sulle sue opere e sul periodo in cui scrive;
  • Recensione del libro vera e propria, che comprende essenzialmente tre aspetti: la trama, l’analisi stilistica e i giudizi personali.

Parlando nello specifico dell’ultimo punto, è fondamentale in una scheda libro come in una recensione, descrivere la trama del testo, cercando di essere sintetico e restare nelle 15 righe. Dopo la trama, dovrai dedicarti all’analisi stilistica, parlando ad esempio del lessico usato dall’autore, la punteggiatura, il genere e le eventuali figure retoriche.

Per chiudere, dovrai esprimere il tuo personale giudizio sull’opera. In questa fase, stai attento a non cadere in banalità come “mi è piaciuto/ non mi è piaciuto”, ma soffermati sugli aspetti dell’opera che ti hanno colpito, argomentando le tue opinioni e le tue impressioni.

Il commento personale deve essere una riflessione su ciò che la lettura del testo ti ha lasciato, sulle emozioni che ti ha suscitato e sul messaggio che l’autore ha voluto trasmettere.

Hai le idee più chiare su come fare una scheda libro?

Siamo certi che, grazie ai consigli dell’Università Niccolò Cusano, riuscirai a diventare un esperto in materia e a potenziare l’efficacia del tuo studio.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali