informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Le 5 cose da sapere prima di accettare un lavoro da remoto

Commenti disabilitati su Le 5 cose da sapere prima di accettare un lavoro da remoto Studiare a Bologna

Negli ultimi anni, complice l’introduzione del digitale, il mondo del lavoro ha subito una profonda trasformazione. Questo cambiamento è il frutto di un approccio al lavoro profondamente mutato, che vede sempre più professionisti lavorare al di fuori del contesto “classico” di lavoro. L’idea di ufficio non è più una priorità per molte aziende, che cercano spesso professionisti dislocati in ogni parte del mondo.

Ma cosa c’è da sapere prima di accettare un lavoro da remoto?

Partiamo dal presupposto che oggi, per chi vuole provare questa alternativa, è diventato piuttosto semplice trovare opportunità che permettono di verificarlo. Infatti, sono molteplici le aziende che hanno deciso di offrire ai loro dipendenti una modalità di lavoro a distanza che – per molti versi – rappresenta un vantaggio per entrambe le parti.

In questa guida ti mostreremo le 5 caratteristiche che delineano la fisionomia del lavoro da remoto; magari, anche per te, sarà giunto il momento di dare una svolta alla tua vita, imparando a gestire il tempo che hai a disposizione.

Lavoro da remoto: in cosa consiste

La prima cosa da chiarire riguarda le definizioni: che cosa significa lavorare da remoto? Come da definizione, si tratta della possibilità di svolgere il proprio mestiere da qualsiasi luogo dotato di connessione internet. Si tratta di solito di lavori che non richiedono di base il contatto con il pubblico o con i colleghi.

Le uniche costanti devono essere: un computer e una connessione internet stabile. Ecco allora 5 cose da sapere prima di accettare un lavoro da remoto.

La flessibilità degli orari di lavoro

Quando Internet ancora non era diventato una certezza, le persone dovevano compiere inevitabilmente delle scelte a discapito di altre, soprattutto i neo genitori. Questi, infatti, spesso dovevano rinunciare a trascorrere del tempo con i loro figli a causa di lavori a tempo pieno che li impegnavano un’intera giornata.

Oggi, al contrario, chi sceglie di lavorare da remoto può assaporare l’opportunità di gestire il proprio tempo da casa, riuscendo anche a vivere di più i propri affetti. Anche chi vive da solo può trarre beneficio dalla scelta di lavorare da remoto, decidendo se concentrare le sue energie sul lavoro nella fascia oraria che ritiene più valida e adeguata alle proprie esigenze.

Attenzione però: il rischio è quello di non riuscire a creare una linea di demarcazione tra lavoro e vita privata, perdendo di vista quindi l’obiettivo di mantenere le cose separate, com’è giusto che sia. Per questo, se sceglierai il remote working, la prima cosa da fare è stabilire delle regole con te stesso, definendo gli orari in cui lavori e quelli in cui smetterai di farlo.

Si può lavorare da qualsiasi luogo

Quando si lavora da remoto, l’obbligo di recarsi in ufficio salta, così si può scegliere di svolgere le proprie mansioni direttamente da casa propria, o da qualsiasi altro luogo si decidesse di farlo.

Non sono rare le persone che, grazie a questa possibilità, decidano di lavorare viaggiando, anche dall’altra parte del mondo. In questo modo, si unisce l’utile al dilettevole e si può creare una routine fondata sull’alternanza tra lavoro e vacanze, in qualsiasi periodo dell’anno.

Così facendo, si potrà decidere in autonomia la meta da visitare, decidendo quando andare senza chiedere un periodo di ferie obbligato. Grazie alla flessibilità del lavoro da remoto, non si dovrà necessariamente scegliere di partire nel mese d’agosto, alta stagione per antonomasia, e dare fondo a tutti i propri risparmi.

Non richiede un dress code

Tra i vantaggi più esclusivi, soprattutto per chi proprio detesta subire il dress code da ufficio, si distingue quello di poter essere liberi di vestire come si vuole.

Una libertà che viene meno solo ed esclusivamente quando si ha un incontro, in videoconferenza, con un cliente o con il proprio datore di lavoro.

Risparmio su benzina e mezzi di trasporto

Una delle spese più imponenti per chi lavora in una sede fisica è relativa alla benzina e ai mezzi di trasporto usati per recarsi sul posto di lavoro.

Quando si lavora da remoto, invece, si può risparmiare almeno su questo fronte. In più, anche in termini di tempo, le ore perse in coda nel traffico, oppure quelle impiegate sulle metro, gli autobus e i tram, diventano spesso motivo di stress.

Problematiche che svaniscono, al contrario, se si opta per il lavoro da remoto e si sceglie di rimanere a casa.

Interazioni scelte

In questo caso, più che un vantaggio è una caratteristica: la possibilità di limitare le interazioni e di “selezionare” le persone con cui trascorrere più tempo. Spesso capita che sul posto di lavoro non si riesca ad avere un bel rapporto con i propri colleghi e la convivenza – durante quelle ore – non è proprio gradevole. In fondo, almeno all’inizio, si ha a che fare con dei perfetti sconosciuti.

Il lavoro da remoto, in questo caso, diminuisce di gran lunga le interazioni sociali.

Il rovescio della medaglia, però, esiste. Il solo fatto di scambiare due parole durante la pausa pranzo, incontrare nuove persone arricchendo la cerchia di conoscenze, potrebbe rappresentare un modo come un altro per uscire dalla routine.

Nonostante, anche da remoto, l’interazione coi clienti continui ad essere necessaria anche a distanza, magari al telefono o in videochiamata, non è comunque la stessa cosa dell’incontrarsi dal vivo. Il rischio dell’isolamento, con tutte le conseguenze negative del caso, non è un vantaggio per tutti. Per questo possono essere utili delle “vie di mezzo”, con un parziale lavoro da remoto, oppure scegliendo di lavorare in un coworking.

Il vantaggio di lavorare da remoto studiando

Se stai pensando di abbracciare il lavoro da remoto e vuoi, per qualunque motivo, riprendere in mano i tuoi studi accademici, proseguendo o iniziando un nuovo percorso, sappi che è possibile. Come? Con la didattica online. Unicusano è l’Università Telematica che ti permette di laurearti seguendo le lezioni online, in qualunque luogo e in qualunque orario. Grazie ad un’area studenti digitale, potrai seguire le lezioni, scaricare il materiale didattico e interagire con docenti e colleghi di corso. La flessibilità offerta da Unicusano ti permette di coniugare lo studio con i tuoi impegni professionali, organizzando in piena libertà la tua giornata.

Per iscriverti e per saperne di più, compila il form.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / gaudilab

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali