informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Trasformazione digitale: in che modo può favorire l’ingresso nel mondo del lavoro?

Commenti disabilitati su Trasformazione digitale: in che modo può favorire l’ingresso nel mondo del lavoro? Studiare a Bologna

È un dato di fatto: oggi, tutti sfruttiamo il potere della digitalizzazione, in qualsiasi ambito della vita. Talvolta, lo si fa senza pensarci, poiché le azioni che si compiono con maggiore frequenza si sono trasformate in veri e propri automatismi. Il lavoro, poi, e le possibilità che ne derivano non sono da meno.

Infatti, ci troviamo di fronte ad una vera e propria rivoluzione in ambito culturale che non si limita semplicemente all’introduzione e al conseguente sfruttamento dei dispositivi high-tech di uso comune. Sulla base di questa realtà, il modo di concepire l’attività lavorativa non poteva restare esente dalla trasformazione che il tessuto sociale ha subito e continua a subire nel tempo. Per questo motivo, acquisire le conoscenze necessarie in ambito digitale può rappresentare una svolta, facilitando l’ingresso al mondo del lavoro. In che modo? Facciamo il punto della situazione.

Perché il digitale apre le porte del mondo del lavoro

Siamo onesti, il concetto di digitalizzazione non si limita alla presenza di un computer e di una connessione internet entro le mura del proprio ufficio. Tutt’altro. L’obiettivo, infatti, è quello di imparare a manipolare il potenziale che ci viene offerto dall’innovazione tecnologica per migliorare il processo lavorativo in senso lato. Ma quali competenze bisogna avere e quali sono i benefici del digitale?

Quali sono i benefici indotti dal digitale

Sul fronte benefici, è chiaro che con l’introduzione del digitale non solo va a migliorare la produttività ma incrementa la soddisfazione dei clienti e degli stessi lavoratori, che vengono aiutati nelle attività. I vantaggi più evidenti sono:

  • Ottimizzazione dei tempi utili per portare a termine un lavoro;
  • Miglioramento dell’assistenza ai clienti;
  • Aumento dello scambio di idee tra colleghi fisicamente distanti;
  • Riduzione dello stress percepito dai lavoratori;

L’importanza delle digital skills

Nello specifico, le digital skills – conoscenze digitali – seguono gli sviluppi e l’evoluzione tecnologica che hanno investito il mondo del lavoro, trasformandone profondamente le dinamiche. Tra gli aspetti che hanno risentito di più di questa trasformazione, non ci si può esimere dal citare la comunicazione e gli strumenti che vengono utilizzati per renderla possibile.

Ne deriva che, affinché sia possibile approvvigionarsi dei vantaggi che ne derivano, occorrerà riuscire a muoversi correttamente all’interno degli ambienti virtuali in cui si opera.

Ragion per cui, nel momento in cui si parla di digital skills, non si fa riferimento solo ed esclusivamente a quelle competenze avanzate, necessarie alla formazione di figure professionali del settore. Al contrario, si include quella destrezza e abilità attraverso cui è possibile districarsi nell’utilizzo dei mezzi tecnologici, non solo sul lavoro ma nella vita d tutti i giorni.

La prima distinzione sarà quindi quella tra digital soft skills e digital hard skills.

Quali sono le digital skills di base

Le digital skills di base hanno un range che va dall’utilizzo del computer alla creazione di software. A conti fatti, nella considerazione che la tecnologia si evolva facilmente, anche le competenze di base seguono il flusso e possono mutare piuttosto rapidamente.

Inoltre, le digital soft skills includono le capacità atte a sapersi muovere senza difficoltà affrontando i vari aggiornamenti in uscita appannaggio dei nuovi prodotti tecnologici, capendone quindi il funzionamento.

In sintesi, sono quattro le categorie di digital soft skills individuate:

  • Knowledge Networking, coinvolge le capacità necessarie a gestire il flusso di dati e informazioni relativi ai contenuti digitali: navigazione sul web, condivisione sui social network ecc;
  • Virtual Communication, fa riferimento alla capacità di riuscire a curare la comunicazione attraverso le tecnologie digitale apposite;
  • Digital Awareness, sempre in ambito comunicativo – per essere sicuri di veicolare al meglio i contenuti adeguati – occorre rispettare alcune regole che vigono in rete, relative alla privacy e alle maniere corrette per esprimersi;
  • Self Empowerment, come suggerisce il significato stesso dell’espressione, intende la crescita dell’individuo, sia nel contesto lavorativo che a livello personale. Vale a dire che, al netto che la conoscenza tecnologica non sia un valore che si arresta ma è in continua evoluzione, è necessario avere consapevolezza delle proprie conoscenze – inclusi i limiti – per poter continuare a crescere.

Quali sono le digital hard skills

A seguire, le digital hard skills sono quelle competenze più avanzate che possono essere acquisite grazie a percorsi di studi mirati o, in alternativa, tramite corsi specifici all’interno dell’ambito lavorativo.

Per fare in modo che i dipendenti possano perfezionare la propria figura professionale aumentando le competenze a loro carico, molte aziende decidono di investire su corsi di formazione ad hoc, per dare la possibilità ai propri collaboratori di migliorare: un risvolto utile sia per una questione di mera crescita personale, per il dipendente, che per un aumento della produttività da parte della stessa azienda.

Queste competenze riguardano perlopiù il settore del web marketing che sfrutta le modalità corrette per promuovere la comunicazione pubblicitaria dell’azienda che ne ha bisogno. Così, grazie ad un tipo di formazione improntata su questo linguaggio, si riuscirà ad interagire in tempo reale e con l’approccio corretto sia con i clienti effettivi che con quelli potenziali, aumentando esponenzialmente il bacino d’utenza.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / peus

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali