informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come lavorare negli uffici per l’impiego: studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come lavorare negli uffici per l’impiego: studi e possibilità Studiare a Bologna

Come lavorare in un centro per l’impiego?

Il Centro per l’Impiego è una struttura presente in ogni provincia, che ha lo scopo di fornire servizi e proporre interventi adatti alla singola persona, con il fine di dare sostegno della ricerca di un’occupazione all’interno del territorio di competenza.

Tutti i vari servizi sono volti dunque a fornire alle persone presenti sul territorio un aiuto concreto nella ricerca di un lavoro, e al contempo aiutare i datori di lavoro che sono alla ricerca del personale adatto.

Tutto ciò viene fatto per rinforzare dunque, anche l’economia locale, oltre a promuovere e a sostenere le iniziative che mirano al garantire occupazione a tutte le persone.

In questo articolo ti illustreremo appunto come lavorare negli uffici per l’impiego: dal percorso di studi, a come accedere a questa posizione. Inoltre, ti spiegheremo in modo chiaro in cosa consiste questo lavoro molto importante per il territorio.

Vediamo dunque in che modo è possibile entrare in questo contesto lavorativo.

Come lavorare negli uffici per l’impiego: tutto quello che devi sapere

Vorresti lavorare negli uffici per l’impiego e non sai come fare? In questa guida ti spiegheremo come puoi accedere a questa posizione lavorativa e quale percorso di studi intraprendere per dare il massimo.

LEGGI ANCHE >> Quanto tempo serve per trovare lavoro?

Mansioni e responsabilità dell’operatore dei centri per l’impiego

Il servizio offerto dagli uffici dell’impiego non è solo quello di essere un punto di incontro tra domanda e offerta, ma anche di rafforzare la professionalità delle persone che sono in cerca di un’occupazione.

In altre parole, per rendere le persone allettanti alle aziende, vengono istituiti progetti e corsi per aiutare l’inserimento lavorativo di chi, per i motivi più svariati, si trova in una posizione di “svantaggio”.

Ecco che ogni persona riceve un aiuto attraverso piani personalizzati volti al miglioramento del suo “curriculum”, possiamo dire. Le persone che hanno maggiormente aiuto sono:

  • donne in reinserimento lavorativo
  • immigrati con scarsa conoscenza della lingua italiana
  • lavoratori espulsi dai cicli produttivi
  • persone con disabilità
  • persone giovani in età di obbligo formativo
  • persone che possiedono un titolo di studio che di solito dalle aziende viene considerato non “all’altezza”

Come abbiamo già detto all’inizio, un centro per l’impiego è come un ponte che permette a chi offre lavoro di trovare chi invece ne cerca.

Perciò i vari operatori presenti negli uffici per l’impiego, concorrono insieme per le seguenti mansioni:

  • Collocamento dei lavoratori in cerca di una posizione lavorativa all’interno del settore privato;
  • Collocamento chiamato “obbligatorio” di tutti quei lavoratori appartenenti alle Categorie Protette (ai sensi della Legge 68/1999);
  • Preparazione al lavoro dei vincitori dei concorsi pubblici, fuorché per le Amministrazioni statali centrali;
  • Fornitura di un servizio di orientamento al lavoro e mediazione tra domanda di lavoro e offerta;
  • Attività di promozione di iniziative di inclusione per risolvere eventuali divari a livello occupazionale (contro le disparità di genere per esempio);
  • Attività di programmazione e gestione dei progetti di avviamento al lavoro (come i tirocini, gli stage ecc.).

Percorso di studi

Non esiste un percorso di studi specifico per poter lavorare all’interno degli uffici per l’impiego.

Per poter diventare operatori dei centri per il lavoro infatti, si entra attraverso concorso, che valuta l’idoneità o meno del candidato.

Questi bandi di concorso in genere si dividono per:

  • persone diplomate alla scuola superiore di secondo grado e hanno il titolo della maturità, dunque che hanno completato fino alla quinta superiore;
  • persone che hanno conseguito il titolo accademico di Laurea, anche triennale, di qualsiasi facoltà.

Dunque, non ha importanza con quale titolo ci si è diplomati o laureati.

Tuttavia, se hai la possibilità di frequentare un corso di laurea, ti consigliamo una Facoltà come Scienze Politiche, che fornisce una preparazione fortemente interdisciplinare, utile per lavorare in un contesto come questo.

In particolare, questo percorso di studi è molto utile quando si lavora in enti pubblici e fornisce un’adeguata preparazione per i concorsi. Il corso di laurea in Scienze Politiche Unicusano può offrirti diversi benefici, primo fra tutti una formazione di qualità in campo, politologico, economico e giuridico. Attualmente la proposta Unicusano include un percorso triennale e uno magistrale a completamento:

  • Corso di Laurea Scienze politiche e relazioni internazionali (L-36)
  • Corso di Laurea Magistrale in Relazioni internazionali (LM-52)

I percorsi di studio Unicusano hanno la peculiarità di venire erogati completamente online.

Grazie alla metodologia telematica, potrai laurearti seguendo le lezioni comodamente online, accedendo ad una piattaforma telematica attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Dovrai recarti nel learning center di Bologna solamente per sostenere gli esami. Sarai affiancato da un tutor didattico a tua disposizione in ogni momento, per aiutarti a organizzare il piano di studi e trovare il metodo di apprendimento migliore per te. Inoltre, al termine del percorso di studi, potrai contare sul lavoro del nostro Career Service, che ti aiuterà a collocarti nel mondo professionale.

Come lavorare nei centri per l’impiego

Come ti abbiamo già anticipato nel paragrafo precedente, per poter diventare operatori negli uffici per l’impiego occorre sostenere un concorso.

Questi bandi di concorso sono indetti da ogni regione e provincia, perciò quello che ti consigliamo è di consultare i loro siti spesso e applicarti non appena vedi un bando aperto.

Questo perché si tratta di un lavoro pubblico, in ente statale, perciò non si può inviare il curriculum e avere un colloquio come per le posizioni lavorative nel settore privato come può essere una qualsiasi azienda, per esempio.

Una volta che avrai inviato la tua candidatura e seguito le istruzioni lasciate all’interno del sito (ogni regione e provincia gestiscono questo processo in modalità differenti, dunque non è semplice fare un discorso unico che valga per tutti), potrai partecipare al concorso e, se lo passi ed entri in graduatoria, verrai richiamato.

Ci auguriamo di aver risposto in modo esauriente a ogni dubbio e che ora tu abbia le idee più chiare su come lavorare negli uffici per l’impiego. In bocca al lupo!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali