informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa fare ad un colloquio di gruppo? 5 consigli da seguire

Commenti disabilitati su Cosa fare ad un colloquio di gruppo? 5 consigli da seguire Studiare a Bologna

Ti sei candidato per un’offerta lavorativa, ti hanno richiamato, ma ora non sai cosa fare ad un colloquio di gruppo?

I colloqui di lavoro possono essere individuali, dove abbiamo il recruiter o datore di lavoro che incontra il candidato e ci si conosce. Oppure, possono essere di gruppo: avremo il recruiter (o più) e più candidati. Le tipologie di colloqui di gruppo sono diverse quindi le dinamiche cambiano, ma esistono delle regole principali da seguire per riuscire a dare il meglio in qualsiasi situazione.

In questa guida, scoprirai i nostri 5 consigli per imparare a comportarti adeguatamente durante un colloquio di gruppo.

Ecco 5 consigli da seguire su cosa fare ad un colloquio di gruppo

Stai cercando di capire come comportarsi ad un colloquio di gruppo?

Sebbene possa metterti più agitazione, ricorda che è un colloquio come un altro, ma avrai molte più chance di spiccare, piuttosto che in un colloquio in cui ti racconti soltanto.

Di seguito, ecco i nostri 5 consigli per affrontarlo al meglio.

#1 Sii sempre te stesso

La prima regola è rimanere esattamente come sei: cerca di non intimidirti e lascia uscire fuori la tua personalità, la tua persona. Non fingere di essere chi non sei veramente, poiché potresti dare aspettative errate, che non potrai mantenere.

Inoltre, non assumere atteggiamenti innaturali per te. Ad esempio, sorridere ad un colloquio è sempre un bene: mostra serenità, un’indole positiva. Ma mantenere un sorriso forzato tutto il tempo, sarà visibile, tutti lo noteranno che stai fingendo.

Cerca quindi di essere te stesso: ovviamente l’ansia da prestazione è più che normale, cerca di non arrivare troppo stressato e semplicemente credi in ciò che stai facendo. Il resto verrà da sé.

#2 Cerca di trasmettere serenità

Trasmettere serenità in un simile contesto non è certo semplice, ma cerca di lavorare sul tuo atteggiamento e le tue reazioni prima di presentarti al colloquio.

Si tratta di un lavoro che devi fare su te stesso per evitare di presentarti come una persona tesa, che si mette sulla difensiva e vede gli altri candidati come una minaccia.

Devi spiccare tra di loro, ma per farlo non devi metterli in cattiva luce o comportarti male nei loro confronti. Anzi devi viverti l’esperienza in modo sereno, come se interagissi in contesti normali.

#3 Comunica in modo naturale e chiaro

La comunicazione è molto importante.

Ecco alcuni consigli per comunicare al meglio:

  • esprimi sempre le tue idee, in modo chiaro e assertivo, non essere prolisso
  • argomenta le tue idee, e cambia idea senza timore se lo senti necessario
  • usa un tono di voce normale, non urlare, ma nemmeno parlare con voce sommessa
  • evita di gesticolare troppo
  • non essere polemico o aggressivo
  • ascolta e rispetta le opinioni degli altri, non giudicarle
  • mantieni sempre la concentrazione

#4 Gestisci bene il tempo

Gestire il tempo significa eseguire il compito assegnato entro i tempi, senza mostrarsi sotto stress. Può capitare, infatti, che in un colloquio di gruppo venga assegnato un esercizio comune da svolgere entro un numero limitato di minuti. Questo spesso prende in contropiede i candidati, che iniziano visibilmente ad agitarsi. La strategia migliore è mantenere la calma e cercare di essere sempre decisi e rilassati. Non farti trascinare dal timore della concorrenza e concentrati su quello che puoi fare tu per dare il meglio.

#5 Cerca di emergere: devi risultare come il candidato che stanno cercando

In questa guida ti abbiamo spiegato cosa fare ad un colloquio di gruppo, ma è giusto anche tu sappia come emergere: insomma, come convincere il recruiter che sei la persona giusta.

La chiave è arrivare preparati. Usa un dress code adeguato (ogni azienda ha il suo) prima di tutto, poi informati sul tipo di colloquio di gruppo affronterai.

Abbiamo infatti diverse tipologie (a ruoli liberi/assegnati, business game, discussione di un caso, in basket).  Sapere le caratteristiche di ognuna ti permetterà di sapere cosa dovrai affrontare.

Un altro consiglio per spiccare è evitare di rispondere troppo in fretta quando ti vengono fatte domande. Rifletti con attenzione, non farti prendere dalle emozioni. Ascolta con interesse, riflettici e dai una risposta esaustiva.

Non prevaricare sugli altri è il nostro ultimo consiglio. Saper collaborare e ascoltare gli altri, mostrandoti rispettoso, proponendo soluzioni condivise, è un’attitudine apprezzata.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / Syda_Productions

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali