informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Produttività nello studio: realtà o chimera?

Commenti disabilitati su Produttività nello studio: realtà o chimera? Studiare a Bologna

La produttività nello studio, la costanza e i buoni risultati possono coesistere?

In questa guida affronteremo il tema della produttività sui libri dalla A alla Z, concentrandoci sulla correlazione tra stress e produttività e sugli esercizi per migliorare la concentrazione nello studio.

Trascorrere ore e ore sui libri per preparare gli esami non basta per raggiungere i tuoi obiettivi: occorre aumentare la produttività, organizzare e pianificare le tue giornate ed allenare costantemente la tua mente, così da ottimizzare al massimo i tempi.

Vediamo ora come fare per favorire un buon processo di gestione del tempo e abbattere lo stress investendo sul fattore produzione.

Trucchi e segreti per aumentare la produttività sui libri

Dalla pianificazione quotidiana agli esercizi per rilassare la mente, ecco tutto quello che devi sapere per migliorare la tua produttività e affrontare gli esami universitari con successo.

Organizzazione e pianificazione

La prima cosa da sapere per aumentare la produttività nello studio è che c’è bisogno di una forte attività di pianificazione delle tue giornate.

La pianificazione ti aiuterà a:

  • Sapere con netto anticipo quali impegni prevede la tua giornata;
  • Concepire una tabella di marcia da rispettare rigorosamente;
  • Calcolare con esattezza i tempi di preparazione dei tuoi esami universitari.

pianificazione dello studio

Una pianificazione corretta ed efficace prevede lo sviluppo di alcuni passaggi, che si articolano in:

  1. Definizione dell’obiettivo: per sapere dove vuoi arrivare, devi capire quali sono le tue basi di partenza. Quali sono gli obiettivi da raggiungere in questa sessione d’esame? Scrivili su un foglio e passa al secondo step;
  2. Costruzione di un livello di priorità: le attività di studio non sono tutte uguali tra loro. Possono esserci, infatti, particolari necessità legate ad alcune materie. Nella fattispecie, puoi imbatterti in una priorità di tempo, relativa alla presenza di una scadenza, oppure in una priorità di importanza, legata alla rilevanza che un determinato topic ha per un determinato esame;
  3. Alternanza delle attività: non concentrare le attività più impegnative in una sola giornata nel tuo piano di lavoro. Piuttosto, alterna attività intense e attività più leggere, in modo da non stancarti troppo;
  4. Definizione di un margine d’errore: la pianificazione è importante, ma non lasciarti ossessionare dal controllo delle tue attività. Gli imprevisti possono essere dietro l’angolo, perciò definisci sin dal principio un margine di errore;
  5. Controllo e monitoraggio: in questa fase dovrai tener d’occhio la tabella di marcia e capire se, effettivamente, stai lavorando nel modo giusto per raggiungere i tuoi obiettivi. Se qualcosa non funziona, non aver paura di cambiare e ricominciare.

Metodo di studio e mappe mentali

Ovviamente la produttività nello studio è fortemente connessa ad un buon metodo di studio universitario, utile non sono per la fase di pianificazione di cui abbiamo parlato, ma anche per imparare ad acquisire tutte le nozioni di cui hai bisogno in modo intelligente.

Per metodo di studio universitario intendiamo quel complesso di attività, dall’ascolto attivo allo svolgimento dell’esame, volte ad ottenere i migliori risultati accademici studiando con intelligenza e costanza.

Per acquisire un buon metodo di studio ed essere più produttivo, ti consigliamo di:

  • Ascoltare le lezioni in modo attivo: concentrati sulle parole del professore e cerca di capire quali sono i punti più importanti per avere successo nella tua prova d’esame. Non dimenticare di prendere appunti, annotando su un foglio i concetti da approfondire sui libri;
  • Fare domande: se ci sono dei concetti poco chiari, il confronto è la risorsa migliore da sfruttare. Chiedi al professore di spiegarti nuovamente quello che non hai capito e confrontati anche con i tuoi colleghi di corso;
  • Lavorare sul materiale di studio: se può aiutarti a memorizzare, fai dei riassunti dei testi d’esame o, in alternativa, puoi optare per le mappe concettuali.

Le mappe concettuali possono diventare le migliori alleate della tua produttività nello studio.

 

Con il termine mappa concettuale facciamo riferimento ad una rappresentazione schematica e grafica di un concetto o di un’idea. Si tratta di uno strumento molto utile per velocizzare e semplificare lo studio di argomenti complessi o per ripassare un argomento denso di contenuti.

Se vuoi cimentarti nella realizzazione di una mappa concettuale, dovrai:

  • Scrivere al centro di un foglio un concetto chiave;
  • Collegare a questo concetto chiave altri concetti satellite di livello inferiore, legati da un nesso causale o un rapporto di causa-effetto;
  • Creare una legenda di figure geometriche e colori, al fine di identificare istantaneamente la “gerarchia” dei concetti e i collegamenti tra questi.

Gestione dello stress

Un fattore fondamentale per essere produttivi nello studio è la capacità di gestire lo stress. La sessione d’esame e i ritmi serrati sono, per molti studenti, motivo di tensioni e nervosismi.

Lasciarti sopraffare dallo stress è un errore che può incidere sensibilmente sul tuo benessere e sulla tua motivazione.

Per evitare che l’agitazione prenda il sopravvento:

  • Ritagliati degli spazi per te stesso: anche se la sessione d’esame incombe, non esistono solo gli impegni accademici. Concediti delle pause dallo studio e recupera le energie che hai investito. In questo modo ti sentirai più motivato e pronto ad affrontare le sfide con più grinta;
  • Fai sport: attività come la corsa, il nuoto o il ciclismo sono ottime risorse per scaricare lo stress quotidiano. Basta anche solo un’ora di allenamento per aiutarti a distendere i nervi;
  • Riposa: un buon riposo è fondamentale per aumentare la produttività nello studio. Dedica al tuo sonno otto ore a notte e non ridurti a studiare al calar del sole;
  • Evita le fonti di distrazione: per evitare di distogliere l’attenzione sullo studio, concentrati solo sui libri e spegni il cellulare. Nessuna notifica, SMS o chiamata dovrà disturbarti.

Strumenti utili per la produttività

Per aumentare la produttività possiamo consigliarti una serie di strumenti utili a mettere in atto tutto ciò che ti abbiamo spiegato nel corso di questa guida.

Per organizzare la tua vita universitaria e incrementare la produttività nello studio puoi utilizzare:

  • Forest: si tratta di un’app disponibile per Android e iOS in cui hai la possibilità di piantare un albero, che crescerà di pari passo con la tua produttività. Per non far morire la tua piantina, non potrai fruire di nessun’altra app. Inizia con delle sfide semplici e mettiti alla prova fin quando non raggiungerai livelli eccezionali di concentrazione;
  • Self control: è un’app per lo studio destinata agli utenti MAC, grazie alla quale puoi bloccare l’accesso ad alcuni siti per un determinato lasso temporale. In questo modo, anche se sarai tentato, non avrai possibilità di visitare siti poco funzionali allo scopo;
  • Planning settimanale: anche la cara e vecchia carta può essere utile per organizzare la giornata. Compra un planning settimanale scandito a giorni, dove ogni giorno è scandito ad ore. Inserisci delle task giornaliere e non passare agli step successivi finché non hai completato quelli precedenti. Per incentivarti, concediti una pausa di un quarto d’ora al raggiungimento di un tetto minimo di obiettivi.

Hai trovato dei suggerimenti interessanti per far decollare la tua produttività nello studio?

Sappiamo che non è facile gestire più esami contemporaneamente e lavorare seguendo una tabella di marcia. Grazie alla costanza e all’acquisizione di un metodo di lavoro efficace, però, potrai ottimizzare il tempo a tua disposizione e gestirlo in maniera più sana e funzionale.

A lungo andare anche il tuo tempo libero ne gioverà!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali