informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere un libro fantasy: consigli e linee guida da conoscere

Commenti disabilitati su Come scrivere un libro fantasy: consigli e linee guida da conoscere Studiare a Bologna

Curioso di scoprire come scrivere un libro fantasy?

Se la scrittura è la tua passione e ami trascorrere i tuoi pomeriggi di pausa dallo studio universitario immerso nella lettura, i consigli di questa guida faranno proprio al caso tuo. Nei prossimi paragrafi di questa guida, infatti, ti racconteremo tutte le best practice per scrivere racconti e storie fantasy di successo, da condividere con chi vuoi tu.

Per molti scrittori o aspiranti tali, l’attività della scrittura è essenziale come mangiare o respirare: la passione per il genere fantasy può condurre alla scelta di scrivere qualcosa seguendo questo filone, inventando personaggi leggendari e scegliendo location magiche.

Diventare uno scrittore di successo e pubblicare un libro è una scalata difficile, ma non impossibile: vediamo ora quali sono gli accorgimenti da seguire per iniziare il tuo percorso in questo settore e realizzare il tuo sogno.

I consigli per scrivere storie fantasy avvincenti

Scrivere un racconto fantasy inventato, una serie di racconti o un libro non è semplice: servono un metodo da seguire e una serie di strumenti per poter strutturare il testo al meglio.

Ecco tutti i consigli dell’Università Niccolò Cusano di Bologna per aiutarti nella tua opera di scrittura.

LEGGI ANCHELibri da leggere almeno una volta nella vita: ecco la nostra lista

racconto fantasy

Conoscere il genere fantasy

Se vuoi capire come scrivere un libro fantasy, la prima cosa che devi fare è conoscere bene il tuo “genere”. Che cosa significa? Significa conoscerne storia, caratteristiche e autori principali.

Partiamo da un principio di base: la nostra letteratura è permeata, fin dai suoi albori, da storie fantastiche, che raccontano di divinità, miti, magie e mostri. Ti basti pensare, ad esempio, all’Odissea o all’Epopea di Gilgamesh.

Conoscere questi libri, le loro caratteristiche e gli autori ti permette sicuramente di avere un bagaglio culturale utile per iniziare la tua avventura nel mondo della scrittura.

Sono molti i testi che dovresti leggere prima di affermare di conoscere davvero il genere fantasy: ad esempio, JRR Tolkien è generalmente considerato il padre della saga fantasy in lingua inglese moderna.

C’erano romanzi fantasy scritti prima del ciclo di Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli di Tolkien, ma fu il successo commerciale del suo lavoro a consacrare le saghe fantastiche e a dare il via a questo filone, ispirando tantissime opere postume. Se la tua serie fantasy presenta creature tradizionali come elfi, troll e maghi, dovrai fare qualcosa di molto originale per distinguerti.

Tuttavia, è bene anche non concentrarsi solamente nella lettura dei libri cult di questo genere: l’unico modo per familiarizzare veramente con i cliché e le insidie ​​del mondo fantasy è leggere opere di decenni e sottogeneri diversi.

Scegli la giusta prospettiva

Veniamo ora a qualche consiglio di stile su come scrivere un libro fantasy. Uno degli aspetti da considerare è il modo in cui la tua storia è raccontata.

Prima di tutto devi decidere da quale punto di vista il lettore vivrà la storia: questo vedrà attraverso gli occhi di un singolo personaggio? Tutti questi personaggi saranno umani? Sarà scritto in prima o terza persona?

La prospettiva con cui è scritta la storia può essere scelta per consentire allo scrittore di lasciare intenzionalmente alcune informazioni, al fine di aumentare la suspense e sorprendere il lettore in seguito. Decidere quale punto di vista usare può avere un impatto su come si sceglie di sviluppare la trama, quindi è importante fare questa scelta in anticipo.

Costruisci i tuoi personaggi

I personaggi sono una parte fondamentale dei testi fantasy. Descrivi ognuno dei tuoi personaggi con minuzia di particolari: come autore, dovrai avere un’immagine molto vivida di ciò che stai creando per il lettore.

Anche abbozzare le immagini dei tuoi personaggi, se hai una vena artistica, può essere uno strumento utile. Secondo alcuni scrittori, per organizzare i personaggi può essere utile creare un file Excel dove associare, ad ogni personaggio, i suoi tratti fisici, gli aspetti caratteriali, la sa lealtà e le sue abilità speciali.

Quando si progettano i personaggi, è fondamentale considerare come possono cambiare nel libro: lo sviluppo e l’evoluzione del personaggio nel corso della narrazione è un ottimo modo per sorprendere i tuoi lettori.

Pensa al tuo “mondo”

Se vuoi imparare come scrivere un libro fantasy, dovrai pensare soprattutto alla cornice della tua storia.

l mondo che crei è il luogo in cui i tuoi lettori devono essere trasportati ogni volta che aprono il tuo libro. Ciò significa descrizioni vivide per rendere l’esperienza il più realistica possibile per il lettore.

Ad esempio, alcune delle domande che dovresti porti mentre costruisci la tua sceneggiatura sono:

  • Qual è l’infrastruttura del tuo mondo?
  • In che modo comunicano o viaggiano i tuoi personaggi?
  • Questo mondo è pieno di tranquillità o vede fazioni contrapposte?
  • Ci sono culture diverse che convivono nel tuo mondo?
  • Qual è il meccanismo di funzionamento del tuo mondo e in che modo differisce dal nostro?

Ci sono anche molti luoghi che possono essere “adattati” e concepiti in modo diverso in un racconto fantasy; pensa, ad esempio, ad una delle ambientazioni della saga Harry Potter di J.K. Rowling: il “binario 9 e tre quarti”. Tradizionalmente, il binario di un treno non è un luogo magico, ma la creatività ti aiuterà ad individuare posti insoliti per la tua sceneggiatura.

Pianificazione e struttura: ecco da dove cominciare (concretamente)

Abbiamo visto una serie di preziosi consigli da tenere a mente su come scrivere un libro fantasy di successo, ma non è tutto: per iniziare la stesura di un libro, è bene costruire una struttura per procedere con gli giusti step.

Come si inizia, nel concreto, a scrivere un libro o un racconto? Pianificando le varie tappe da affrontare. Vediamo quali potrebbero essere:

A) Prima di iniziare a costruire lo schema del tuo romanzo fantasy, dedica del tempo a un brainstorming libero, lasciando correre la tua immaginazione, generando idee e mettendole su carta;

B) Quando senti che sei pronto a superare la fase di raccoglimento di idee, poniti alcune domande fondamentali e datti delle risposte, mettendole nero su bianco. Queste domande possono essere, ad esempio:

  • Chi sarà il tuo personaggio principale? Quali e quanti saranno i personaggi secondari?
  • Qual è il problema e/o l’obiettivo con cui si deve misurare il tuo personaggio?
  • Quali difficoltà ci sono tra il personaggio e il suo obiettivo o la soluzione al suo problema?
  • Dove e quando (in generale) avrà luogo la tua storia?
  • Quali sono gli eventi principali che sposteranno il tuo personaggio verso la risoluzione il problema centrale del romanzo o raggiungere l’obiettivo centrale?

C) Riassumi in 1-2 frasi l’idea principale del tuo romanzo. Questo sommario dovrebbe includere un personaggio (o personaggi) e un problema o obiettivo importante. Se scopri che non puoi sintetizzare il tuo romanzo in solo 1-2 frasi, la tua idea probabilmente non è ancora sufficientemente focalizzata e dovresti continuare a lavorarci su.

Su come scrivere un libro fantasy abbiamo detto tutto, per oggi: la tua fantasia, unita ai nostri consigli, ti condurranno verso la costruzione di un racconto perfetto. Buona lettura e buona scrittura!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali