informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Sbocchi lavorativi di scienze politiche: ecco quali sono

Commenti disabilitati su Sbocchi lavorativi di scienze politiche: ecco quali sono Studiare a Bologna

Sei alla ricerca di informazioni sugli sbocchi lavorativi di scienze politiche?

Sei nel posto giusto: in questa guida ti illustreremo tutte le possibilità occupazionali che una laurea in scienze politiche può offrirti, dalle figure più tradizionali a quelle più innovative.

Se sei uno studente della facoltà di scienze politiche e relazioni internazionali dell’Università Niccolò Cusano o vorresti diventarlo, sarai sicuramente interessato a conoscere le opportunità legate a questo percorso di studi.

Si tratta di corso di laurea tra i più interessanti, che affronta materie attuali, ma permette anche molti sbocchi lavorativi.

Vediamo ora che cosa intendiamo per scienze politiche, cosa si studia e quali sono gli sbocchi occupazionali che questa facoltà offre.

Possibilità occupazionali offerte dalla laurea in scienze politiche e relazioni internazionali

Sogni di diventare politico, diplomatico o ambasciatore? Niente paura: vediamo insieme tutti gli sbocchi lavorativi di scienze politiche, analizzando insieme le caratteristiche di ogni figura professionale.

Scienze politiche: cosa si studia?

Prima di vedere quali sono gli sbocchi lavorativi di una laurea in scienze politiche, cerchiamo di capire qual è il campo di applicazione di questo percorso accademico.

Nello specifico, i corsi di laurea Unicusano relativi all’area politologica sono due:

I corsi hanno l’obiettivo di fornire agli studenti conoscenze metodologiche, culturali e professionali, basate su una formazione interdisciplinare nei campi giuridici, economici, politologici, sociali e storici, che consentano loro di porsi appropriatamente di fronte a problemi ed a processi tipici della nostra società contemporanea.

Come abbiamo detto, si tratta di una formazione che prevede insegnamenti molto variegati e che, pertanto, permette l’acquisizione di diverse competenze, sfruttabili in tanti ambiti diversi.

Vediamo ora quali sono le figure professionali legate al conseguimento di una laurea in scienze politiche a Bologna.

Carriera diplomatica

Diventare ambasciatore o diplomatico è il sogno di tanti. Il percorso è molto lungo e probabilmente non il più semplice tra tutti. Secondo una statistica del Ministero degli Esteri, la maggior parte dei candidati che diventano diplomatici ogni anno, proviene da scienze politiche e relazioni internazionali.

La laurea in scienze politiche è quindi la più indicata per cimentarsi in una carriera diplomatica.

Per poter accedere a questo percorso è necessario avere determinati requisiti e superare un concorso articolato in 3 fasi:

  • prova attitudinale
  • valutazione dei titoli
  • prove d’esame scritte e orali, ed eventuali prove facoltative di lingua.

Le prove scritte sono cinque e, ovviamente, la conoscenza di lingue straniere è fondamentale per il superamento del concorso.

Se questa è la tua vocazione, però, le difficoltà non devono spaventarti: vedrai che con tanto studio e costanza riuscirai a raggiungere i tuoi obiettivi.

Carriera politica

Tra gli sbocchi lavorativi di scienze politiche più “naturali” figura senza dubbio la carriera politica, che vede un percorso completamente differente rispetto a quello di cui abbiamo parlato poco fa.

on esistono concorsi o esami per poter accedere alle funzioni pubbliche. Ciò non significa, ovviamente, che competenze e professionalità non siano alla base di questo lavoro.

Sicuramente il successo di questa strada dipende da vari fattori, primo fra tutti la possibilità/capacità di essere eletto.

Ti consigliamo di iniziare avvicinandoti ad un partito e/o movimento politico che più rappresenta le tue idee, così da farti conoscere e mettere in luce le tue doti.

Puoi iniziare candidandoti per le elezioni amministrative, ma il percorso poi può svilupparsi sino ad arrivare a cariche più importanti.

scienze politiche relazioni internazionali

Organizzazioni internazionali e terzo settore

Parlando di scienze politiche e sbocchi lavorativi, non possiamo non includere la possibilità di lavorare in organizzazioni internazionali o in grossi enti no profit.

Organizzazioni come ONU, FAO, od OCSE sono solo alcune tra quelle distribuite a livello internazionale. Spesso richiedono figure molto specializzate, ad esempio, in economia o finanza.

Nella maggioranza dei casi, il profilo richiesto corrisponde proprio alla formazione che la laurea in scienze politiche e relazioni internazionali Unicusano può dare.

La conoscenza delle lingue straniere, le doti comunicative e la flessibilità sono fondamentali per lavorare in questo campo.

Per poter entrare a lavorare in una di queste organizzazioni è necessario sostenere concorsi o colloqui. Tutte le informazioni sono sempre reperibili nei portali di ogni organizzazione. 

Funzionari e dirigenti pubblici

Lavorare nella Pubblica Amministrazione è una delle ambizioni più diffuse tra gli studenti di scienze politiche. Ad oggi, molti laureati in scienze politiche ricoprono ruoli dirigenziali in strutture pubbliche.

La formazione di questo corso di laurea, infatti, permette di conoscere ed approfondire le dinamiche e le regolamentazioni di questo settore.

Per poter diventare funzionario o dirigente è necessario sostenere un concorso pubblico. Le modalità di svolgimento del concorso ed i requisiti sono stabiliti di volta in volta dal Ministero competente.

LEGGI ANCHE – Team Working: cos’è e a cosa serve nel lavoro (e nello studio)

Giornalista

Tra gli sbocchi lavorativi di scienze politiche ad orientamento puramente comunicativo troviamo la figura del giornalista.

Interessante percorso professionale, quello del giornalista prevede, oltre la laurea anche l’obbligo di iscrizione all’Ordine dei Giornalisti.

Per potersi iscrivere è necessario sostenere un esame composto da tre prove scritte ed una orale. Una volta effettuata l’iscrizione sarà obbligatorio continuare con una formazione professionale continua secondo le modalità stabilite dall’ordine.

All’interno dell’ordine esistono due elenchi: i professionisti, ovvero coloro che svolgono la professione di giornalista continuativamente; ed i pubblicisti, ovvero coloro che invece svolgono contemporaneamente anche un’altra attività anche dipendente.

Si tratta di un lavoro riconosciuto dall’ordinamento Italiano come attività intellettuale. E tra tutti, forse quello che permette di più la libertà di creazione e espressione.

Il giornalista laureato in scienze politiche può scrivere di politica e attualità, ma anche di economia ed esteri. A te la scelta della specializzazione più vicina alle tue aspirazioni.

LEGGI ANCHE – Come scrivere un articolo scientifico: la nostra guida

Social Media Manager

Il Social Media Manager è una figura nuova nel panorama delle professioni. Si tratta di uno degli sbocchi lavorativi di scienze politiche più innovativi, legato all’avanzare della tecnologia.

Il Social Media Manager è quella figura professionale deputata alla gestione e alla cura dell’immagine di un brand sfruttando i social media. Non solo creatività però: si tratta di un lavoro molto analitico, che prevede l’elaborazione di strategie di comunicazione e la lettura di molti dati.

Non esistendo ancora dei corsi di laurea specifici di solito i candidati per questi ruoli provengono da facoltà come scienze politiche e relazioni internazionali. Questo perché comunicazione e relazioni interpersonali sono una delle basi di questo lavoro.

Ovviamente sempre positivo avere nel curriculum master e corsi di specializzazioni più focalizzati in questo ambito. Per specializzarti in Comunicazione 2.0, tieni d’occhio i nostri master dell’area umanistica. 

Formatori

Ho una laurea in scienze politiche: cosa posso insegnare?”: se questa domanda ti attanaglia, cerchiamo di fare ordine e introdurre una nuova figura professionale nella nostra guida: il formatore.

Questa figura professionale si sta sviluppando sempre più soprattutto nelle grandi realtà aziendali. Spesso sono assunti direttamente dall’azienda e a volte sono presi come collaboratori esterni.

Il loro compito è appunto quello di formare o aggiornare i dipendenti di ogni livello e grado, dal management aziendale all’impiegato.

Una buona capacità comunicativa e grande conoscenza della materia oggetto di formazione sono indispensabili per la buona riuscita del lavoro.

Hai le idee più chiare sugli sbocchi lavorativi di scienze politiche?

Per iscriverti ai nostri corsi di laurea telematici dell’area politologica, contattaci o chiama il numero verde 800.98.73.73

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali